Classe 9: batterie



Le batterie al litio sono utilizzate come fonte di energia per diversi prodotti. Si dividono in 2 categorie differenti: batterie al litio metallico e batterie agli ioni di litio.



Batterie al litio metallico

UN 3090, batterie al litio metallico spedite da sole

UN 3091, batterie al litio metallico contenute in apparecchiature o imballate insieme ad esse

Le batterie al litio metallico di solito non sono ricaricabili e contengono litio metallico. Sono ampiamente utilizzate per alimentare articoli come calcolatrici, apparecchi acustici, pacemaker e orologi da polso (ovvero articoli per cui non si prevede di caricare o sostituire le batterie frequentemente).

Batterie agli ioni di litio

UN 3480, batterie agli ioni di litio spedite da sole

UN 3481, batterie agli ioni di litio contenute in apparecchiature o imballate insieme ad esse

Le batterie agli ioni di litio rappresentano una tecnologia più recente. Non contengono litio metallico, ma mantengono l'alta densità di energia delle batterie al litio-metallo, con l'ulteriore vantaggio di essere ricaricabili. Anche se sono considerate più stabili e sicure delle batterie al litio metallico, rappresentano comunque un rischio significativo. Sono molto diffuse e si trovano in oggetti come smartphone, tablet e computer portatili.


Spedizione di batterie via posta/reti di corrieri (disposizione speciale 188)

Anche nel caso di spedizioni di volumi molto piccoli di batterie al litio (e probabilmente ricorrendo a un corriere o a un servizio postale), le norme si applicano comunque. La maggior parte dei corrieri applica regole e linee guida aggiuntive leggermente diverse, ma i seguenti punti coprono la maggior parte degli aspetti principali da considerare:

  • Ogni singolo pacchetto non può contenere più di 4 pile o 2 batterie, se contenute in apparecchiature.

  • La quantità netta massima di celle o batterie contenute in una confezione non può superare i 5 kg.

  • La potenza in watt/ora non deve superare i 20 Wh per cella o 100 Wh per batteria.

  • Ogni cella e batteria deve essere di un tipo che ha dimostrato di soddisfare i requisiti di ogni test nel Manuale ONU relativo a prove e criteri, parte III, sezione 38.3 (come anche disciplinato dalle linee guida della normativa ADR)

  • Le celle o le batterie difettose non sono consentite.

  • Le celle e le batterie devono essere protette dal cortocircuito (pertanto devono essere collocate in un imballaggio individuale non conduttivo)

  • L'attrezzatura contenente celle o batterie deve essere imballata in un imballaggio rigido e resistente che non rischi di essere danneggiato durante il trasporto. Inoltre, gli articoli devono essere protetti da eventuali movimenti all'interno dell'imballaggio esterno.

  • Il nome del mittente e l'indirizzo di ritorno devono essere chiaramente visibili sull'imballaggio esterno. 

  • In caso di batterie speciali, è necessario applicare le relative etichette sulla scatola di spedizione.


Nota: queste sono solo linee guida dell'ADR. Ogni corriere dispone anche di linee guida diverse, che devono essere controllate opportunamente. 

Norme della disposizione speciale 188

  • Cella agli ioni di litio < 20 Wh e batteria agli ioni di litio < 100 Wh (UN 3480/3481).

  • Cella al litio metallico < 1 g e batteria al litio metallico < 2 g (UN 3090/3091).

  • Il Report di prova ONU 38.3. è obbligatorio.

  • Le batterie devono essere imballate almeno due volte (imballaggio interno ed esterno). L'imballaggio interno consiste in genere nella confezione del prodotto. L'imballaggio esterno deve essere stabile e superare facilmente un test di caduta di 1,2 m. Idealmente, questo viene confermato dal produttore oppure è necessario un imballaggio per merci pericolose omologato con un'approvazione X o Y. L'approvazione è generalmente necessaria per le batterie > 100 Wh. 

  • Il peso lordo dei pacchi non deve superare i 30 kg (per collo), spedizione standard. Per ogni pacco il limite è di 5 kg (solo per posta). Inoltre, la potenza deve essere entro i limiti della disposizione speciale 188: ioni di litio (20 Wh per cella, 100 Wh per batteria), litio metallico (1 g per cella, 2 g per batteria), vedi i primi punti 

  • Si applicano regole speciali se i singoli ordini contengono solo 2 batterie o 4 celle. L'etichetta ONU non è obbligatoria. 

  • Diversi articoli di spedizione possono essere imballati in un solo pallet o su overpack. In tal caso, è necessario mostrare la parola "Overpack" (almeno 12 mm) con un'identificazione da ripetere in forma rappresentativa. byrd deve essere informata per coordinare la procedura. 

  • Etichettatura di ogni scatola: 

                                               

A picture containing text, piano

Description automatically generated

  • Numero ONU e numero di telefono richiesti



Report di prova ONU 38.3

Poiché le batterie e gli accumulatori provenienti da fonti inaffidabili sono ancora messi in circolazione, la legge sulle merci pericolose è stata modificata all'inizio del 2020 (01/01/2020). Pertanto, i produttori e i distributori di batterie agli ioni di litio e di batterie ricaricabili a partire da tale data hanno l'obbligo di fornire a ogni persona nella catena di fornitura una sintesi dettagliata del Report di prova ONU 38.3 

Il Report di prova ONU deve includere:

A: informazioni sul produttore

  • Nome del produttore della cella/batteria/prodotto

  • Indirizzo, telefono, email, sito web del produttore

  • Qualifica del firmatario

  • Firma del firmatario

B: informazioni sul laboratorio del test

  • Nome del laboratorio del test

  • Indirizzo, telefono, email, sito web del laboratorio del test

  • Qualifica del firmatario

  • Firma del firmatario


C: report di prova

  • Data del report di prova

  • ID del test di prova

  • Gli elementi di prova sono tutti inclusi (T1-T8)

  • 38.3 viene menzionato nel report di prova

D: descrizione della batteria

  • Tipo di batteria

  • Dimensioni

  • Descrizione fisica (ad es. batteria per smartphone)

  • Numero di modello/tipo